Mostra di Amélie Mauguin

Esposizione

Da 03 a 10 Luglio 2024

Dal 03/07 al 10/07/2024, ogni giorno.

Amélie è un'artista autodidatta. Ha mostrato il suo gusto per l'arte fin dalla giovane età. Molto manuale, ha continuato a coltivare la sua attrazione per le arti visive collaborando successivamente con artisti e direttori creativi.

A 28 anni, Amélie ha dovuto lasciare il lavoro per dedicarsi per diversi mesi alle questioni familiari. Utilizzerà quindi istintivamente il suo tempo libero per riconnettersi con le sue aspirazioni infantili. La pittura è una rivelazione, tuttavia, il percorso ben battuto che ha lasciato le dà spunti di riflessione. Per un anno, Amélie mette in discussione la sua identità pur continuando i suoi esperimenti di pittura astratta. Vince il dono più prezioso, la libertà, e dipinge “Mi sento come se stessi annegando”, opera prima della sua prima collezione: L’Inaspettato.

La sua arte è il risultato di interrogativi personali direttamente legati a questioni sociali come la difficoltà di trovare un equilibrio tra sviluppo personale, carriera professionale e doveri familiari, la capacità di trovare un significato nella propria vita, nelle proprie decisioni e nelle proprie azioni, o che si abbia assumerli per sentirsi liberi da ogni pressione sociale e da ogni credenza limitante.

Le sue pennellate connotano il mondo della street art e della calligrafia, suggeriscono l'uso dell'inchiostro di china, assente nei suoi dipinti, e offrono a tutti la possibilità di catturare una parte figurativa nelle creazioni astratte. I suoi dipinti sono paradossi. Rileviamo un insieme armonioso e non strutturato, una trama umile e accessibile, un'energia selvaggiamente calma e rasserenante e ombre piene di luce.
Amélie combina queste opposizioni e contrasti per trasmettere messaggi. Quella della speranza, sapere che tutto è possibile. E quello dell'inaspettato, per sostenere il suo impatto nelle nostre vite e tutta la poesia che ha da offrirci. Le sue opere sono un invito al piacere della bellezza in tutta umiltà e alla riflessione benevola in tutta leggerezza.

Visita il sito web

Documenti correlati